Brescie d’Italia… (rivisto il 20 gennaio)

Brescia mappa

Proponiamo due reazioni all’iniziativa dell’assessore comunale alla Pubblica Istruzione di Brescia Roberta Morelli di ricorrere a insegnanti pensionati ed ex professionisti per l’inserimento nelle scuole degli alunni stranieri. Quest’articolo è apparso su La Repubblica.

Gli articoli in realtà sono già circolati, ma parlarne sul blog ci permette anche di mettere un po’ in ordine le nostre idee.

La prima reazione è il commento accorato di Claudia Boscolo, postato sulla pagina di Riconoscimento.
Claudia, insegnante di Lettere, partecipa al blog Precariementi dove ha scritto anche sui facilitatori linguistici nella scuola pubblica. Vi raccomandiamo la lettura di questo articolo. (*)

La seconda è un articolo di Mariangela Vaglio, insegnante delle medie che cura il blog Non volevo fare la prof sull’Espresso e che ha scritto un articolo dal titolo: La buona volontà non basta: i volontari per insegnare agli stranieri sono una buona idea?.

Orizzonte Scuola, invece, ne parla qui.

AGGIUNTA DEL 2o GENNAIO 2014

Anche a Bolognasi ripete lo scandalo dell’insegnamento a studenti migranti affidati a insegnanti in pensione. Ne parla Il Resto del Carlino.

AGGIUNTA DEL 2 GENNAIO 2014

Articoli apparsi successivamente:

Rivista online Lavoro Culturale;

Rivista online Contropiano;

Il giornale di Brescia;

Diretta news, giornale online.

_ _ _
(*) le qualifiche a cui si fa riferimento nell’articolo sono rispettivamente il Master Ditals e Master Itals. Il termine certificazione vale qui come “titolo” senza riferimenti diretti a certificazioni come la Ditals, Cedils o Dils.

About these ads

9 pensieri su “Brescie d’Italia… (rivisto il 20 gennaio)

  1. Pingback: Resoconto della riunione a Roma, 7/1/14 + iniziative | Riconoscimento della professionalità degli insegnanti di italiano L2/LS

  2. Si, mi rileggo l’articolo e stasera invio un’email da Riconoscimento!

  3. Io sono d’accordo nello scrivere a tutti. Bisogna bombardare, anche farlo a scaglioni, tipo goccia cinese costante e presente. E’ per questo motivo che allego altri articoli che parlano di Brescia, pubblicati dopo il post: qua bisogna tenere tutto sotto controllo.

    Rivista online Lavoro Culturale: http://www.lavoroculturale.org/italiano-migranti/

    Rivista online Contropiano: http://www.contropiano.org/politica/item/21214-l-ultima-frontiera-dell-insegnamento-quello-gratuito

    Il giornale di Brescia: http://www.giornaledibrescia.it/in-citta/insegnanti-in-pensione-tornare-in-cattedra-si-pu%C3%B2-1.1811251

    Diretta news, giornale online:
    http://www.direttanews.it/2013/12/30/insegnamento-dellitaliano-ai-migranti-e-polemica-sul-reclutamento-di-volontari-a-brescia/

  4. Grazie per le notifiche sulla foto dell’articolo che è stata cambiata. (Le notifiche sono state messe in stand by).
    Vinicio Italo, spero che una volta guarito dalla febbre tornerai presto a commentare.

  5. Mi sa che Vinicio ha ragione. La foto rappresenta Lodi.

  6. la fotografia non rappresenta nessuna delle chiese di Brescia. dov’è quella? Crema? o Lodi? Per il resto interverrò un’altra volta. Adesso ho la febbre.

  7. Ottimo il pezzo di Claudia Boscolo e di Mariangela Vaglio (ehm, .. non si chiama Galatea, quello è il suo nome da blogger : http://ilnuovomondodigalatea.wordpress.com/ )
    A leggere l’articolo su Orizzonte Scuola invece cadono le braccia e esce latte dalle ginocchia: ma chi li scrive questi articoli? Chi è l’autore di questo articolo che esordisce con un “A Brescia sta per partire una nuova iniziativa contro la sfida ai tagli della scuola”. Cosa vorrà dire “contro la sfida ai tagli della scuola”? E soprattutto chi sono questi di Orizzonte Scuola? Da che parte stanno? Perché l’articolo sull’iniziativa dell’assessore comunale alla Pubblica Istruzione di Brescia Roberta Morelli di reclutare i pensionati a sostegno degli alunni stranieri nelle scuole viene vista come qualcosa di positivo visto che, al di là dell’errore nel sottotitolo dell’articolo, questa bella pensata viene vista come una “sfida ai tagli della scuola” e il tag è “integrazione”?
    Urge scrivere anche a Orizzonte Scuola, magari la stessa lettera che, leggo ora su fb, Claudia ha preparato per l’assessore di Brescia. In modo che si rendano conto di cosa stanno parlando.

    • Elena, Orizzonte scuola è una delle fonti più attendibili per chi insegna, in merito a leggi, norme, graduatorie, novità in materia di istruzione e chi più ne ha più ne metta. Per il sito lavorano due, tre persone molto in gamba e più attendibili di qualunque ministro in termini di legislazione sulla scuola e università. Purtroppo, però, tendono a pubblicare anche parecchi articoletti di cronaca nazionale o locale, lasciandoli in mano a pseudo-giornalisti che non sempre sanno quello che scrivono (mio marito, tempo fa, ha dovuto rispondere per le rime, scrivendo in redazione, ad un articolo che dava notizie inesatte su un certo fatto). Potrei scrivere io una lettera alla redazione, chiarendo cosa rappresenta per noi il fatto di Brescia. Vado?

      • Ciao Federica, questo commento l’avevo fatto anche su facebook e Claudia Boscolo aveva risposto che il pezzo è stato scritto da Giulia Boffa di Orizzonte Scuola che si occupa della rassegna stampa. Claudia aveva quindi girato la mia critica a Giulia Boffa, che era stata taggata su facebook per un eventuale intervento in risposta. Non è arrivata risposta, e comunque Giulia Boffa è nel gruppo Italiano per stranieri dove ogni tanto posta qualcosa. Questa la storia. Se vuoi scrivere una lettera alla redazione quindi, io sono assolutamente d’accordo. ciao!
        Elena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...