Accademia di Belle Arti di Roma: in rivolta gli studenti cinesi bocciati

E’ questo l’argomento del post di Pallino Pinco apparso su Italiano per stranieri. Pallino ci spiega gli ultimi avvenimenti dell’Accademia, dove degli studenti cinesi, che non hanno superato la parte scritta dell’esame di certifcazione linguistica, si sono lamentati a tal punto da contattare il MIUR e il Bejing Institute of Fashion Technology da cui provengono.

Il post sul Italiano per stranieri ha riscosso molti commenti. Credo, però, che questo blog sia il posto giusto per una storia a cui abbiamo dedicato in passato spazio e iniziative, riuscendo anche a far annullare un bando.

Un consiglio: per leggere bene l’articolo, dovrete salvare il pdf sul computer.

Gli articoli in cui abbiamo trattato dell’Accademia di Belle Arti li potete leggere qui (post del 13/2/14) e qui (23/2/14).

ALA

Annunci

Riconoscimento e l’Accademia di Belle Arti di Roma, secondo round

Screen shot 2014-02-13 at 3.14.55 AM

Come avrete saputo, all’indomani della poggia delle lettere di protesta ricevute, l’Accademia di Belle Arti di Roma ha annullato il bando del 10/02/14, per indirne uno nuovo il 17/02/14.

La situazione però non è migliorata, anzi, il corso adesso è specificatamnte di italiano per studenti cinesi (in precedenza lo era per studenti stranieri). Oltre alla conoscenza della L1 dello studente, continuano ad essere presenti, tra i requisiti che abbiamo contestato, sia la Laurea in Lettere sia l’invio di un programma di corso, quando si è certi solamente della sua durata, ossia 300 ore.

Abbiamo, quindi, creato una seconda lettera di protesta, che alleghiamo e che chiediamo a tutti di inoltrare facendo attenzione a mettere il nostro in ccn.

Ci teniamo però a sottolineare che rispetto alla questione, Riconoscimento sta lottando su più fronti, perché il bando potrebbe costituire un precedente pericoloso per future selezioni di personale didattico. Va da sé che avvalendosi dell’autonomia d’istituto, l’Accademia sostiene di avere ampio raggio d’azione per scegliere i suoi docenti come più ritiene opportuno.
Per questo motivo, dopo l’annullamento del bando e una sua riproposizione secondo termini identici a quelli precedenti, intendiamo intraprendere nuove azioni, in primis la catena di mail, che rimane un buon presupposto a una possibile azione di ricorso, qualora si presentassero le coordinate opportune.

Continua a leggere

Riconoscimento e l’Accademia di Belle Arti di Roma

belle arti

Inondare caselle email con lettere di protesta sembra una delle principali occupazioni di Riconoscimento&friends.
L’ultima, in ordine cronologico, ad essersi meritata la nostra attenzione è l’Accademia di Belle Arti di Roma, che il 10 febbraio ha indetto un bando per stilare una graduatoria con dei criteri alquanto discutibili.
Due esempi che riuscirebbero a convincere dell’iniquità del bando anche le pietre: tra i requisiti la sola laurea in lingua e letteratura italiana e il fatto che al requisito “conoscenza della L1 dello studente” (il cinese) si possono riconoscere fino a 11 punti, mentre al percorso formativo accademico <<titoli di studio ulteriori oltre a quelli richiesti per l’accesso al Bando: fino a un massimo di 10 punti>>.

Sulla pagina Fb è stata messa a disposizione di tutti il testo di un’email da inviare e i relativi indirizzi a cui recapitarla. Chiediamo a tutti i lettori di sostenere questa campagna di Riconoscimento inviando la lettera. Continua a leggere