#CDCA23: approvata dal Consiglio dei Ministri

Screen Shot 2016-01-21 at 5.10.38 PM

E così in un giorno a caso di gennaio il CdM approva le nuove CDC tra cui la tanto sospirata A23 (che a Roma è di buon auspicio!).

Su Repubblica si parla di bando in uscita tra due settimane, entro la prima settimana di febbraio in pieno clima carnevalesco!

Stranieri in Italia ha pubblicato subito un articolo in cui si parla della A23 con molto entusiasmo (“leggerezza” N.d.R.).

OS e TdS non pubblicano nulla di interessante sulla A23; annunciano il terzo ciclo di Tfa, ma niente si sa su come verranno reclutati quei fortunati 500 insegnanti di itaL2 per i quali è stata creata apposta la Cdc.

Se volete deliziarvi con il comunicato ufficiale del Governo e continuare a sbuffare, cliccate qui.

Se volete semplicemente deliziarvi con la nostra gif approvata ieri notte, quasi mattina da RicoConsiglio dei 500, cliccate qua! (diffondete!!!!)

 

Annunci

RICONOSCIMENTO A RADIO CITTA’ DEL CAPO

1926757_196217620587607_1387135573_n2014-03-04_165559
Venerdì 28 febbraio a Radio Città del Capo, Sara Rossetti di RiconoscimentoRoma rilascia un’intervista in cui parla della condizione degli insegnanti di italiano per stranieri in Italia. Buon ascolto!

Buon ascolto!
http://radio.rcdc.it/archives/insegnante-italiano-per-stranieri-una-professione-invisibile-134720/

Brescia e Bologna: risposte ai nostri bombardamenti di e-mail

articolo ara 23 genn

L’utilizzo di insegnanti volontari in pensione nel comune di Brescia e in una scuola di Bologna ha scatenato, come ben sapete, iniziative di protesta scaturite in un invio massivo di email alle istituzioni promotrici delle suddette iniziative.

Ora, a distanza di qualche settimana, questa modalità di espressione del dissenso inizia a raccogliere i suoi frutti. A questo proposito ci teniamo a sottolineare che crediamo fermamente nell’eterogeneità dei metodi: scrivere alle istituzioni interessate, ai politici, essere presenti agli eventi, volantinare, contattare giornalisti e chi più ne ha più ne metta. Ogni via, come pure tutto quello che interessa l’insegnante di italiano per stranieri (L2, LS, settore pubblico e privato), tutto rientra nell’interesse di Riconoscimento.

Ma arriviamo al sodo. Dal comune di Brescia non abbiamo ricevuto alcuna risposta, mentre l’Istituto comprensivo n°19 di Bologna, nella persona della sua dirigente scolastica, ha scritto una risposta degna di nota. È molto interessante perché fa riflettere, alcuni temi sono affrontati in maniera condivisibile e nella missiva trovano conferma disfunzioni che noi conosciamo e denunciamo da tempo.

Continua a leggere